NAVIGAZIONE

 HOME
 NEWS
 ARCHIVIO NEWS
 ARCHIVIO TRASMISSIONI

 CERCA NELLE NEWS

PERUGIA – Ancora una grande Sir!
PERUGIA – Ancora una grande Sir! Il responso della ventiduesima giornata del campionato di serie A2 Sustenium ha decretato l’ennesima splendida serata dei ragazzi cari al presidente Sirci.
A cadere sotto i colpi di capitan Vujevic e compagni è stata Milano, sconfitta in tre set nel tripudio dei tantissimi tifosi che hanno assiepato le gradinate del Pala Pellini, sfidando il freddo e la neve. Una prestazione maiuscola, salutata da applausi scroscianti a fine gara, che ha come vero protagonista il gruppo bianconero, capace di sorprendere domenica dopo domenica per compattezza, unione e stile di gioco in campo. Certo, ogni coro ha bisogno di grandi voci e queste non mancano di certo nell’organico dei Block Devils, ma l’impressione che si ha vedendo giocare la Sir è che ognuno sappia qual è il suo compito e lo svolga al meglio.
È dello stesso avviso chi guida la squadra dalla panchina ed in settimana durante gli allenamenti. “Boban” Kovac, encomiabile allenatore dell’attuale capolista del torneo, non usa mezzi termini per esprimere la sua soddisfazione per la vittoria di ieri sera:
“Abbiamo giocato benissimo, davvero una grande gara!”, sintetizza il tecnico serbo. “Avevamo di fronte un avversario di alta qualità, ma ci siamo espressi in maniera perfetta. Devo dire che prima del match avevo qualche pensiero dato dal fatto di giocare in un palazzetto che non è il nostro abituale, ma poi ho visto fin dai primi palloni come i ragazzi stavano interpretando l’incontro ed ho capito che non avremmo accusato il fatto di giocare al “Pellini”, oltretutto bellissimo perché pieno di gente. Sarò monotono, ma questa è l’ennesima vittoria del gruppo nella quale tutti hanno dato un grande contributo, anche se devo dire che i nostri due centrali Daniele e Francesco (Tomassetti e Corsini, ndr) sono stati bravissimi nella lettura del gioco di Mattera, molto veloce e difficile da arginare”.
La classifica strizza l’occhio ai Block Devils. Con Perugia e Castellana divise da un solo punto (52 quelli della Sir, 51 quelli dei pugliesi), l’attuale terza della classe, Molfetta, è ora a nove lunghezze di distanza. Il pensiero di Kovac al riguardo è estremamente sintetico:
“La graduatoria dice che le prime due si sono staccate un po’, mentre chi inseguiva ha perso qualche colpo. Da adesso ogni partita è come una finale, anche se noi cerchiamo di scendere in campo sempre con questa idea. Sarà importante avere il giusto atteggiamento su ogni campo. Mi sembra che i ragazzi abbiamo bene impresso questo concetto ed i buoni risultati che stiamo ottenendo li hanno resi consapevoli dei loro mezzi. Leggendo la classifica, posso dire che stiamo cambiando le gerarchie che si erano ipotizzate ad inizio stagione”.
Nella testa del tecnico bianconero è molto più presente invece il prossimo ostacolo in campionato. Domenica prossima i Block Devils saranno impegnati ancora in casa contro S.Croce. Dopo il piacevole esodo al Pala Pellini, il 12 febbraio si torna al Pala Evangelisti:
“S. Croce è una squadra che era partita con ambizioni, peraltro giustificate, di alta classifica. Il loro percorso finora è stato un po’ diverso, ma rimangono un’ottima squadra con diversi giocatori di alto livello. Inoltre nel girone di ritorno stanno esprimendo una buona pallavolo, come dimostrano le quattro vittorie su sette incontri con due sconfitte poi arrivate solo al tie break a Genova e Segrate. Dovremo prepararci a dovere ed affrontare la partita al massimo e con le giuste motivazioni”.
Non provate a parlare con Kovac del fatto che la settimana successiva c’è la trasferta in terra pugliese al cospetto di Castellana Grotte…
“Abbiamo in mente solo la sfida con S.Croce, com’è poi nel nostro modo di ragionare fin dalla prima giornata di campionato. Daremo il 100% per cercare di raggiungere la vittoria. A Castellana Grotte ci penseremo la prossima settimana”.
UFFICIO STAMPA SIR SAFETY UMBRIA VOLLEY PERUGIA

0 Comments
Posted on 06 Feb 2012 by Davide Draghi
Name:
E-mail: (optional)
Smile: smile wink wassat tongue laughing sad angry crying 

| Forget Me

STUDIO VOLLEY NEWS

11233